Può succedere a tutti, arriva un momento in cui la tristezza pervade le tue giornate, ti avvolge e non ti lascia più, coprendo tutto di una patina spessa e grigia attraverso cui non passano i colori e la luce.

Le tre principali strategie si basano sull’alleggerimento psicologico, sull’attivazione corporea e l’energia del movimento, e infine sulla meditazione, potente strumento per liberarti da tristezza e da emozioni negative che possono pericolosamente avvicinarsi alla depressione.

1° Livello: Usa questi strattagemmi mentali per dimenticare la tristezza

Indirizza il tuo flusso interiore verso pensieri piacevoli soffermandoti su ciò che ti piace: la lettura, la musica, il cinema, i giochi quali carte, scacchi, e tutti i giochi da tavolo. Evita il più possibile i videogiochi, indirizzati invece verso attività che sviluppano le tue doti naturali: disegna, scrivi, fotografa. Sviluppa la tua Intelligenza Emotiva.
Fai qualcosa di facile che ti dia soddisfazione, piccoli lavori manuali o artigianali che ti diano il piacere di essere portati atermine senza grande impegno.
Aiuta qualcun’altro. Poiché la depressione è alimentata da pensieri e preoccupazioni focalizzati su di te, nel momento stesso in cui empatizziamo con altre persone sofferenti e le aiutiamo, ci sentiamo meglio.

2° Livello: l’energia del corpo è miracolosa per eliminare la tristezza

Il corpo ti aiuta: lo sappiamo tutti “mens sana in corpore sano” ed è sempre attuale. Ripartiamo da attività che ci riviltalizzano prendendoci cura del nostro corpo. Questo ci consente di innescare un meccanismo virtuoso che porta benessere e serenità anche allo spirito. Lo sport è una strategia efficace per dissipare una leggera depressione, come pure altri stati d’animo negativi.
L’attività fisica infatti modifica lo stato fisiologico causato dallo stato d’animo negativo: la depressione è caratterizzata da un basso grado di attivazione fisiologica.

3° livello (quello risolutivo:-) La crescita personale risolve definitivamente la tristezza

Trova consapevolezza nei tuoi pensieri: troppo spesso la tua mente ti inganna, ingigantendo la dimensione dei problemi che divengono tossici e ti portano a rimuginare sino a finire in un brutto circolo vizioso.

E’ arrivato il momento di divenire più consapevole dei tuoi processi mentali, sviluppare la tua crescita interiore e trovare la tua felicità.

  1. le nostre emozioni e gli stati mentali dipendono da quanto siamo disponibili a impegnarsi per migliorare.
  2. Tra i molti possibili metodi la meditazione è quello che offre la maggiore varietà di scelta e di opzioni.
  3. Trova un coach o un mentore, non rimanere solo/a.

Su questi temi leggi il mio BLOG Mindfulness & Spiritual Fitness

Segui questa meditazione per sviluppare la tua crescita personale e imparare a gestire la tristezza

wdi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inviami un messaggio
Cosa vuoi cambiare nella tua vita?
Scan the code
Ciao, sono Pier Luigi Rizzini. Hai voglia di raccontarmi cosa vorresti cambiare nella tua vita?