La felicità è, specialmente in questo periodo, la più importante delle abilità personali, scopri quali sono i passi da fare per essere felice.

  • La felicità e per tutti, ma ci vuole  un pò di allenamento 😀

  • Non ha importanza come sia il tuo carattere perchè tutti possono trovare la loro strada che porta alla felicità.

  • La buona notizia e che fatto il primo passo verso la ricerca della felicità, i passi successivi non sono difficili.

Tutti noi vogliamo essere pù felici. Svegliarsi ogni mattina con un sorriso sulla bocca,la serenità nel cuore e la mente calma e leggera. Sembra felice. Credere che ciò possa avvenire è del tutto ragionevole e anche doveroso. Pensare che posso succedere facilmente come per magia è il maggiore sbaglio che possiamo fare.

Possiamo veramente arrivare alla felicità se lo vogliamo, l’unica cisa di cui abbiamo bisogno è un pò di allenamento quotidiano che ti porta a provare sentimenti positivi su te stesso e sul mondo che ti circonda.

Il tema della felicità è sempre più sentito nella nostra società che invece appare sempre più infelice. Il motivo sta nello spostare i punti focali verso traguardi che sono raggiungibbili da tutti anche se spesso sono lontani dai modelli di felicità proposti dal marketing sociale dei nostri anni

La scienza del Benessere dice che essere felici è un’abilità

Come è stato chiaramente identificato nel corso “la Scienza del Benessere” originariamente messo a punto su ricerche dell’università di Yale negli USA non c’è niente di più falso che credere che la felicità derivi dal raggiungimento di modelli di vita basati sul possesso di auto alla moda o stili di vita basati sul lusso

La psicologia positiva ha molto studiato questo genere di comportamento negli ultimi decenni e ricercatori come Martin Seligman e Ed Deiner hanno esplorato a fondo ciò che ci porta a provare una maggiore felicità e benessere nel corso della nostra vita.

I dati che ne emergono suggeriscono che “essere felici” è più difficile ma specialmente è di verso da quanto ci si voglia fa credere. Per cominciare, la felicità è un’emozione, come la rabbia, la paura e la tristezza.

Si tratta di una sensazione positiva e piacevole che possiamo provare in modo trasversale lungo tutto il corso della vita. Non è, come comunemente si crede, un tratto caratteriale che definisce come sei ma è uno stato dell’essere in un dato momento.

Qual’è il momento migliore per la ricerca della felicità

Non è ragionevole aspettarsi di sentirsi sempre felici, e la sua percezione è estremamente variabile da persona a persona. Ciò che ti rende felice è infatti determinato da una convergenza di fattori che si verificano in base a ciò che ti piace fare, con chi stai, come sta fisicamente, di che umore di senti e quanto stai apprezzando ciò che che ti sta succedendo in un determinato momento.

La felicità è perciò uno stato emotivo strettamente connesso ad un determinato momento,il segreto è perciò sentirsi realizzati e soddisfatti nelle situazioni che stai vivendo. Quanto meglio ti senti nei singoli momenti della tua vita, tanto più potrai sentirti felice.

Vuoi la controprova? Impegnati ad essere “felice” in genere senza nessuna connessione ad uno specifico momento. Presto ti accorgerai che non funziona.

C’è un semplice trucco che ti suggerisco, è un segreto di pulcinella perchè una volta che lo usi, ti verrà da dire tutto qui?
Il fatto è che funziona come tutte le cose semplici che molto spesso non sono però facili.

Partiamo alla ricerca della felicità …

Ci sono molte cose che puoi fare per trovare felicità nella vita e ce ne sono veramente per tutti i gusti.

Si tratta sempre di una pratica quotidiana in cui il partner principale è tua mente. Quanto ti senti contento e soddisfatto dipende molto più da come percepisci la tua vita che da qualsiasi realtà oggettiva.

E come suggerisce Richard Brandson di cui puoi leggere qui sotto una bella lettera, la felicità è un’abilità da sviluppare iniziando da ora.
Ecco come:

  1. Sii grato.
    Più riesci a vedere ciò che di buono che è già nella tua vita, più ti sentirai meglio con te stesso e in rapporto con mondo che ti circonda. Fai ogni possibile sforzo per apprezzare le cose che hai già nella tua vita e di cui forse non ti accorgi neanche.
  2. Cambia il tuo modo di pensare.
    È facile concentrarsi su ciò che non sta andando bene e ciò genera preoccupazione, ansia e stress. Cambia il tuo modo di pensare focalizzandoti su ciò che ti piace. Smetti di pensare a ciò che non ti piace, a cosa non hai e sopratutto a ciò che è in tuo potere cambiare.
  3. Coltiva relazioni positive.
    Più stringi relazioni significative con le persone che ti piacciono e con cui sei in sintonia, meglio ti sentirai. Lascia scivolare fuori dal tuo orizzonte chi ha su di te influenza negative, con determinazione ma assolutamente senza rancore.
  4. Sentiti utile.
    E’ fondamentale che tu abbia le idee chiare su ciò che per te è importante, solo così puoi dare un significato e uno scopo alla tua vita. Se sai cosa realmente vuoi fare significa che sei in contatto con i tuoi valori e sei già molto più vicina alla felicità
  5. Allenati continuamente
    Non lasciarti ingannare dall’erronea convinzione che sia possibile arrivare ad essere felice sempre al 100%. Sii consapevole, come ogni grande atleta, che solo l’allenamento ti può portare alla vittoria, consapevole però che anche la sconfitta fa sempre parte del gioco e indirettamente contribuisca alla felicità quando sei in grado di accettare anche l’insuccesso.

Il sentiero di ricerca della felicità lo trovi anche con uno speciale percorso

La vita non funziona allo stesso modo per tutti e ognuno può trovare la felicità a suo modo :-).

Per questo c’è uno speciale percorso da me realizzato chiedimi informazioni qui.

Leggi il commento alle passate edizioni del corso

Aspetto qui le tue domande, nel frattempo buona vita !

Tratto da Happiness Requires Practice . Cortney S. Warren PhD

“La felicità non arriverà mai per coloro che non apprezzano ciò che già hanno.”

Gautama il Buddha

Ecco una libera trascrizione di un lettera aperta scritta da scritta da Richard Brandson per tutti colo che cercano la felicita.

Tutti possono permettersi la felicità!

Caro mio sconosciuto, dice Richard Branson, devi sapere che la felicità non è riservata solo a pochi, tutti se la possono permettere. La felicità infatti può essere tua, è sufficiente solo che tu voglia dedicare a te stesso le necessaria attenzione e trovare il tempo per coltivarla.

Non quello che fai ma il come sei

Pensa solo a quante persone sono totalmente prese dalla ricerca di cosa fare per essere felici ed è proprio qui che arriva il primo sbaglio. Non troverai infatti la felicità in quello che fai ma in come sei, in altre parole la lista delle cose da fare è ok,  ma ricordati sopratutto della lista del come essere!  

Tu per gli altri ma qualcuno per te

Ci viene detto studia, diplomati, laureati, sposati e poi sarai felice e non c’è niente di male, ma sono tutte cose che riguardano molto il fare e non l’essere. E’ vero che tutto questo come anche molte altre cose  che facciamo possono portare momenti piacevoli, ma uno stato di felicità continuato è tutt’altro.
Allora fermati e respira. Trova il tuo tempo per goderti la vita con i tuoi amici, la tua famiglia e tutto ciò che ti è caro. Sii presente e disponibile  per qualcuno e lascia che ci sia qualcuno per te

Che sapore ha il momento presente?

Non sprecare le tue risorse e il tuo talento in attività su cui tu puoi influire poco o niente, ma dedica il tuo tempo a te stesso, la sola cosa che veramente puoi cambiare e che può generare i frutti della vita. Quanto più sarai in grado di assaporarla  tanto più avrai la percezione dello stress che si dissolve e della felicità che si concretizza.

La felicità non è un obiettivo

E non cercare di cambiare solo nei momenti in cui sei abbattuto, perchè non riuscirai a trovare la felicità perseguendola come un obiettivo. La felicità è infatti di uno stato dell’essere. Sposta la mira dal fare all’essere, in ogni momento della tua vita.

Sii grato

Essere amorevole, essere grato, essere aperto e disponibile e sopratutto essere presente a te stesso. Testimone attivo dei tuoi pensieri ed emozioni,  sino a stare il più possibile con te stesso nel momento presente.

Se camminerai su questa strada scegliendo l’essere invece del fare, ti prometto che, se già non ci sei,  presto arriverai alla tua felicità

Tratto da  Richard Branson “My tips for happiness

Detto con altre parole. Robero Benigni ci racconta a modo suo le due parole chiave : Amore e Felicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

LinkedIn
LinkedIn
Share
Scrivi un messaggio
Cosa vuoi cambiare nella tua vita?
Scan the code
Ciao, sono Pier Luigi Rizzini. Vuoi raccontarmi cosa vorresti cambiare nella tua vita?