Voglio Cambiare Vita. Ecco come fare

Come cambiare vita? Cosa realmente c’è dietro il cambio Vita?
Ecco 14 passi strategici per Cambiare Vita e Lavoro.

1. Voglio cambiare la mia vita ma ho paura, come posso fare?

Solitamente più che di paura si tratta di un comportamento che caratterizza la maggior parte delle persone: il procrastinare
In termini psicologici si chiama resistenza al cambiamento, è un meccanismo di difesa, del tutto positivo, che fa parte del nostro patrimonio genetico e ci protegge dal compiere mosse imprudenti.
Spesso purtroppo diviene una scusa dietro a cui ci nascondiamo sollevando tutte le possibile eccezioni che ci vengono in mente quando non vogliamo fare una cosa.
Come risolvere:
Il modo migliore di oltrepassare questo ostacolo è affrontarlo sui due fronti più importanti: quello razionale e quello emotivo.
Analizza razionalmente ed elimina tutte le scuse che non hanno fondamento e poi individua ciò che ti crea un disagio interno e inizia un paziente opera di superamento emotivo Leggi qui come funzionano la mente razionale e quella emotiva

2. Vorrei cambiare vita, ma quanto il mio desiderio è reale?

Se la tua voglia di cambiare vita preme sei davanti ad un dubbio amletico.
Quanto devi ascoltare questo voglia di cambiamento e quanto invece dare ascolto alla tua vocine interna che ti dice che è una tua fissazione?
E’ assolutamente normale incappare in una giornata no dove il pensiero prevalente è: non ce la faccio più voglio assolutamente cambiare.
Quanto pero la percezione è forte e protratta nel tempo allora è arrivato il momento di dare serio peso ai messaggi che ti arrivano
Rimandare può provocare seri effetti collaterali.
Come procedere:
il primo passo per verificar il fondamento di tutto ciò è seguire da un semplice esercizio che ti consente di vedere con chiarezza cosa per te è importante e cosa è urgente. Qui trovi come fare 

3. Cambio Vita. Ma come faccio? Qual’è il modo migliore?

Uno dei principi fondamentale del cambiamento è che non avviene in egual modo per tutti. E importante che tu metta a punto il tuo modo di procedere che potrà essere simile a quello di altre persone ma in realtà è differente nei dettagli e nel modo di procedere.
Possiamo ad esempio individuare quattro principali modi di procedere in cui puoi scegliere quello che i sembra più adatto al tuo caso per poi trovare e applicare specifici metodi:
1. Per te è arrivato il momento di scegliere di cambiare e di scoprire come farlo: il tuo cambiamento è attivo e dipende da una tua decisione deliberata
2.Ti trovi in una situazione che ti risulta molto difficile se non dannosa e decidi che devi fare qualcosa per cambiare. E’ un cambiamento che reagisce a fattori esterni
3.Pur non trovandoti in una situazione difficile né tantomeno grave pensi che è ora di iniziare a pensare a come gestire il tuo futuro. Si tratta di un cambiamento graduale che prenderà forma nel tempo.

Come trovare quale è per te il modo migliore di cambiare:
Un ottimo metodo che ti permette di allargare la tua visione e individuare la soluzione migliore è il metodo SWOT qui trovi le istruzioni

voglio cambiare vita

4. Come cambiare vita e lavoro ed essere felici?

Per rispondere a questa domanda che mette insieme il cambiare vita e la felicità è importante riflettere attentamente alla fase di vita in cui ti trovi.
Nella prima parte della vita quasi sempre le esigenze principali sono riferite ad un soddisfacente inserimento sociale, un buon lavoro e il benessere economico.
Nella fase più inoltrata della vita è probabile che le esigenze cambino alquanto. Assumono infatti maggior significato la stabilità nelle relazione con gli altri, la ricerca del benessere collettivo e nella dimensione di crescita personale e spirituale.
La felicità nella vita non è perciò sempre uguale ma cambierà spesso con il passare degli anni e con l’alternarsi delle diverse situazioni.
Leggi Come affrontare in modo positivo la seconda parte della vita

5. Devo cambiare vita oppure Voglio cambiare vita?

Troppo spesso diveniamo dei sabotatori di noi stessi, ad esempio pensiamo a quello che ci piacerebbe fare e contemporaneamente ci diciamo « Ormai mi conosco sono fatto così: non riesco a cambiare e non c’è niente da fare» e troviamo così un’ottima scusa (per noi ) per non cambiare. In realtà la nostra vita è un cambiamento continuo variano i gusti, le abitudini, le opinioni i luoghi .
Viviamo perciò senza accorgersene in un continuo cambiamento che è perciò una modalità ordinaria e quotidiana. Il problema sorge quando la vocina interiore inizia a parlarci in termini negativi del cambiamento che ci piacerebbe realizzare , troppo spesso allora piuttosto che ingaggiare una difficile battaglia con il sabotatore interno.

Come procedere.
Il trucco sta nel disabilitare quella voce interna che ci spinge a vedere tutto così difficile e negativo.
Ci sono numerosi metodi ed esercizi efficaci nell’eliminare il rimuginare delle idee negativa, ad esempio aumentando il nostro livello di attenzione e concentrazione su ciò che stiamo facendo.
Se poi si tratta di un’attità piacevole il risultato è garantito e immediato

6. Come la mente può aiutarci nel cambio di vita?

Esiste un principio a lungo studiato e riconosciuto dalla scienza che chiama self efficacy.
L’ autoefficacia è proprio la convinzione personale di essere in grado di raggiungere i risultati che ci proponiamo. Questa convinzione è in grado di influenzare in modo determinante il modo in cui pensi senti , e trovi le motivazioni per agire di conseguenza
Come procedere: prenditi il tempo per riflettere sulle tue convinzioni e sui modi di selezionarle per innescare una una spirale positiva che ti aiuti ad affrontare situazioni difficili con resilienza e ottimismo.
Leggi di più sull’auto efficacia

7. Quale è il modo migliore per prepararsi a cambiare vita?

Primo: pensa positivo. Meglio immaginare il cambiamento come un’opportunità positiva, una sfida, un’avventura. E mai una costrizione, un vincolo. Poi bisogna fare il punto della propria situazione, chiedendo anche il parere delle persone vicine (nella vita privata e sul lavoro). A questo punto, si fissano degli obiettivi.
Guai a dire: sto male, cambio. Al contrario, è necessario avere chiari i traguardi da raggiungere, misurando il gap (la distanza) fra la situazione attuale e quella desiderata.
Passo fondamentale: tradurre i cambiamenti in parole e cifre. Cioè informarsi sulla situazione e cui si tende (nuovo lavoro, trasferimento, libera impresa…) e cominciare a muoversi concretamente.

8. Cambio di vita! Quanto tempo ci vuole?

Chi sta cercando un reale cambiamento nella vita ha bisogno di tempo.
I cambiamenti improvvisi, estemporanei e condotti bruscamente sono una fonte inesauribile di problemi e sofferenze. Più volte ho accompagnato persone che erano alla ricerca di un cambiamento radicale, la cosiddetta svolta nella vita per troncare completamente con il passato, perchè non volevano più avere niente a che fare con persone, attività.
Lavori, luoghi della loro vita sino a quel momento, oppure perchè avevano trovato qualcosa o qualcuno che ha fatto scattare le scintilla di una nuova passione
E’ necessaria una fase di transizione in cui riorganizzarti, reinventarti o ricostruire un’attività.
Tutto ciò implica la necessità di sperimentare una nuova organizzazione, individuare luoghi e persone, formarsi per un nuovo lavoro…
E’ come tornare a molti anni prima probabilmente a quando eri giovane e costruire con pazienza una nuova vita: tre sono gli ambiti principali in cui si verifica il cambiamento: luoghi, persone e lavoro.
Più elementi cambi, più lunga sarà la transizione. Il cammino per una vera svolta di vita richiede perciò pazienza e lunghe riflessioni, attenzione però  a soffermarsi troppo al lungo sui singoli passaggi perchè è facile cadere nella trappola di rinviare le decisioni cruciali.
Inoltre indugiare troppo provoca un calo di motivazione che ti può indurre a pensare di abbandonare il progetto o tornare indietro.

9. Sarò abbastanza bravo per il mio progetto di cambio vita? Quanto è importante l’autostima?

L’autostima è il la base indispensabile al cambiamento.
SE la tua autostima ti dice: HEY guarda che non sei abbastanza! Tu allora cosa fai? credi alla vocina che si insinua nella tua vita? No! Fermati e rifletti. Lo so, ti senti disorientato e ti convinci che la tue esperienze la tua competenza la tua intelligenza non sono abbastanza e che le sfide del futuro hanno bisogno di ben altro.
Succede a tutti (meno che agli incoscienti) ma è necessario prendere in mano le redini della situazione e riportare il tutto ad una visione obiettva della realtà.
Si chiama senso (percepito) di inadeguatezza ed è principalmente dettato dalla (presunta/falsa) convinzione di non essere all’altezza delle situazioni.
Se poi si allea con la resistenza alle nuove opportunità, è molto probabile che il tutto si traduca nel procrastinare fantastici programmi che potrebbero essere attuati e che invece rimangono fermi.
Anche qui è necessario attivare i propri punti di forza per risolvere la situazione.
Scopri di più leggendo. La storia di Giovanni: lavoro, scelte, paure.

10. C’è un modello a cui posso ispirarmi per cambiare vita?

Se ce l’hai già in mente un tuo modello, tanto meglio, ma non vale proprio la pena di cercarlo a tutti i costi o di pensare che senza un modello a cui ispirarsi non sai da che parte iniziare.
Certo tutti ci guardiamo attorno e vediamo straordinari casi di successo, esempi di persone che  hanno raggiunto gli stessi traguardi da cui noi ci sentiamo ancora lontani. Stampati però bene in mente l’antico e saggissimo detto “L’erba del vicino è sempre più verde”.
Un mio amico che aveva raggiunto una posizione professionale che molti gli invidiavano si confessava con me e mi ricordava spesso che nessuno salvo lui sapeva quante lacrime e sangue  stavano dietro quel traguardo.
Per altri si può trattare di pesanti compromessi con se stessi, per altri invece è semplicemente un’accurata finzione, una vita spesa ad apparire qualcuno lontanissimo da colui che è nella realtà .
Attenzione perciò a scegliere dei modelli che si rivelano poi un flop terribile, oppure che hanno un costo di raggiungimento così alto che non avreste mai voluto neanche provarci.
La strada sicura è quella di lavorare sulla propria crescita per divenire in grado di scegliere in completa autonomia gli obiettivi che veramente vogliamo

11. Quanto la crescita personale influisce sul cambiare vita?

La crescita personale è il presupposto e l’origine del cambiamento e in ambito lavorativo è indispensabile alla crescita professionale. Il segreto della vera crescita di ognuno di noi sta nel capire che per arrivare al tuo obiettivo, è importante comprendere che il percorso che tu intraprendi ha almeno altrettanto valore dell’obiettivo stesso.

Quando sei determinato a raggiungere un obiettivo personale o professionale, inizi un viaggio che con tappe e passaggi successivi non solo ti conduce al punto d’arrivo ma ti guida in un percorso in cui già sono inclusi molti punti di arrivo e così facendo accumuli un bagaglio di crescita personale di grande valore che perciò è già un grande traguardo.
Suggerimento:
Quasi sempre la crescita personale sta nella piccole semplici cose, leggi questi straordinari compiti a casa (per una vera crescita personale)

cambiamenti nella vita

12. Migliorare il mio rapporto sentimentale può influire sul cambiare vita?

Credo che svegliarsi ogni mattina accanto al proprio partmer con il sorriso sulle labbra perchè soddistatti della propria vita sia ciò a cui tutti noi aspiriamo.

Nel caso che ciò non succeda è vitale darsi da fare per rimetterer le cose in sesto. E’ impossibile generalizzale in un ambtio così intimo e generalizzato ma le relazioni sentimentali sono uno dei contesti da cui si originano i cambiamenti di vita.
E’ perciò importante che sia in cima alla lista delle nostre priorità perchè le nostre scelte nelle relazioni interpersonali influiscono non di poco su come viviamo giorno per giorno.
La trama psicologica, emotiva ma anche concreta e organizzativa è complessa perchè è li che si concentrano le vere sfide della nostra esistenza.
Vale sicuramente la pena di concentrare le energie per far marciare le cose nel migliore dei modi. Nel caso che purtroppo la situazione non sia buona è importante fare di tutto per trovare una soluzione.
Come risolvere:
Nessuno è in grado di risolvere da solo problematiche esistenziali così difficili e complesse, non esitare perciò a farti aiutare, puoi scegliere di trovare sostegno in un gruppo di mutuo aiuto, oppure di farti aiutare da un bravo professionista

13. Quanto la mia dieta alimentare influisce sul cambiare vita?

Il cibo di cui ci nutriamo ha un ruolo sempre più importante nella nostra alimentazione, non solo perché alimentarci da sapore alla nostra vita, ma soprattutto perché gli alimenti sono il fattore principale del benessere del nostro apparato digestivo che è anche uno dei centri nevralgici del nostro sistema immunitario. La qualità della nostra alimentazione è inoltre risponsabile della nostra vitalità che determina la qualità della nostra vita quotidiana
Suggerimenti:
Compila una piccola lista di domande da tenere a portata di mano. Ecco un esempio:

  • Quali sono i cibi migliori per il tuo benessere?
  • Quali sono i diversi tipi di cibo che utilizzi, quando e come dosarli?
  • L’equazione della salute: quale è il menù che ti fa sentire meglio?
  • La tua vitalità personale aiuta il cambiamento, quale cibo è particolarmente efficace?

14. Quanto una vita sana e naturale mi può aiutare nel cambiamento?

La medicina ci consiglia 5 regole di vita sana che ti possono dare 10 anni in più di vita:

  • Mangia sano
  • Fai regolarmente esercizio fisico
  • Non fumare.
  • Evita di essere in sovrappeso
  • Limita l’alcool

Ma ce ne sono altrettante per una qualità migliore della tua vita 

  • Non rinunciare ai tuoi spazi personali
  • Coltiva amicizie vere
  • Abbi cura di te stesso e degli altri
  • Abbi cura dell’ambiente
  • Segui un percorso di crescita personale o meditazione

Queste ultime 5 regole oltre ai 10 anni di vita in più di cui sopra…
Ti assicurano anche un posto in paradiso 😀

Buona vita !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *